IL DIGIUNO. FA BENE O FA MALE?

Contenuti

IL DIGIUNO. FA BENE O FA MALE?

 

Ciao a tutti dal vostro Vegan Coach! Oggi affrontiamo l’argomento del digiuno, fa bene o fa male?! Vediamo innanzitutto subito i pro e i contro. 

È un piccolo disclaimer! Qui non parliamo del digiuno intermittente, ovvero durante la giornata saltiamo dei pasti aprendo soltanto una finestra in cui mangiamo.

 

Nella mia esperienza, ho provato il digiuno perché mi piace comunque provare le cose e non è qualcosa che rifarei; comunque tornando a noi vediamo i pro e i contro.

 

Prima i pro. Primo fra tutti l’autofagia ovvero quando noi non diamo carburante al nostro organismo e questo comincia a mangiare sé stesso. Può sembrare una cosa

brutta, in parte lo è, però in parte vediamo che l’organismo è abbastanza furbo; non è che si smonta a caso ma va a togliere prima quelle cose che non servono o sono danneggiate. C’è una sorta di riparazione delle parti mal funzionanti. Le cellule malandate, quelle malate, vengono mangiate prima quelle, di conseguenza quando poi andremo a rimangiare andremo a ricostruirle funzionanti.

 

Questo meccanismo è provato ed esiste! Sicuramente porta dei benefici. Quanto effettivamente impatti nelle malattie, come è stato più volte supposto, ancora non si sa con esattezza. 

Il secondo beneficio del digiuno è che noi effettivamente mangiamo spesso, troppo, quindi fare dei momenti in cui non si mangia o si mangia di meno o non si mangia proprio potrebbe portare dei benefici perché l’apparato digerente respira un po’ meglio (rimando al video della dieta Detox) in questo modo diamo modo all’organismo di riprendersi un pochettino dal costante eccesso calorico.

 

Il terzo vantaggio è il dimagrimento, questo è inevitabile se non mangiamo consumeremo più di quello che introduciamo.

 

Vediamo ora i contro. È vero che andiamo a dimagrire e perdiamo grasso ma perderemo anche massa muscolare e questo non è una cosa che va bene!

Un giorno di digiuno non farà perdere una quantità irrimediabile di massa muscolare, però se noi non ne siamo consapevoli potrebbe portare a problemi soprattutto se il nostro apporto proteico non è ottimale quindi al mancato apporto proteico ci andiamo ad addizionare anche la perdita di massa muscolare; questo è un punto da tenere sempre in considerazione! 

 

Il secondo punto per il quale il digiuno potrebbe non essere ottimale è rappresentato dalla presenza di nervosismo ovvero è rivolto a quelle persone che divengono estremamente nervose se non mangiano o se mangiano troppo poco.

Spesso si seguono mode che non aiutano l’organismo come per esempio chi mangia solo una volta al giorno fino a stare male, oppure chi digiuna una volta a settimana mentre tutti gli altri giorni è completamente stressato. 

IL terzo punto dunque è che il digiuno non è una buona pratica per chi ha già disturbi del comportamento alimentare come l’anoressia o il binge eating o la bulimia; in questi casi si va solo ad esacerbare la situazione! 

 

Teniamo anche conto che usare il digiuno come condotta compensatoria per le abbuffate anche se non sono bulimico comunque non va bene perché vado a spegnere il mio metabolismo. 

Spero di essere stato utile e di aver chiarito un po’le idee sul digiuno.

Alla prossima volta. Ciao!

Categoria:

QUANTO E' OTTIMIZZATA LA TUA DIETA VEGANA?

Effettua l'Elite Test